Sempre più Fuori

festival multidisciplinare di teatro, musica, danza, cinema, letteratura, arte, fotografia

IV edizione

Tra l’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo e il Goethe-Institut è una mappa del contemporaneo, dai cult della più recente sperimentazione artistica alla creatività emergente

Per la sua quarta edizione, dall’ 8 al 19 luglio il festival multidisciplinare Sempre più Fuori torna ad abitare, con il suo programma articolato e quest’anno di respiro internazionale, due magnifici luoghi che producono bellezza a Roma: l’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo e il Goethe-Institut

E se un festival è materia viva che si cala in un tempo, dentro luoghi che lo ospitano, in un tessuto sociale, il mosaico espressivo che Sempre più Fuori prova ancora una volta a comporre, tra formati e linguaggi che alternano teatro, musica, danza, cinema, letteratura, arte, fotografia, è una mappa del contemporaneo che affianca la creatività emergente e i cult imperdibili della più recente sperimentazione artistica ad altre attività culturali, pensate come strumenti di coesione sociale e civile, con l’intento di creare cultura con contenuti e insediamento.

Sarà un’immagine dinamica, un accattivante e poliedrico viaggio nell’oggi e nel recente passato ancora da convocare su temi di grande attualità grazie a rielaborazioni altamente artistiche – spiegano i direttori artistici Antonino Pirillo e Giorgio Andriani. Quest’anno le voci e i corpi di autrici e autori della scena nazionale e internazionale, punti dai temi del presente, ci portano in una dimensione poetica di rara intensità umana. Ci siamo spinti verso un assaggio internazionale e dedicheremo molto spazio all’accessibilità, che per noi è permettere a tutte e tutti di fruire lo stesso evento insieme, senza limitazioni, ma semmai offrendo un allargamento delle potenzialità di ognuno/a: dall’audiodescrizione al linguaggio Lis, ai sottotitoli, alle Cene al buio, a incontri di sensibilizzazione. Non mancheranno i momenti conviviali. Siamo convinti che, attraverso la cultura e le buone pratiche di scambio tra i pubblici, è possibile costruire una nuova visione del futuro.

Sempre più fuori, con la direzione artistica di Antonino Pirillo e Giorgio Andriani, è prodotto da Cranpi in collaborazione con Accademia Tedesca Roma Villa Massimo,  Goethe-Institut e Biblioteche di Roma; con il patrocinio del Municipio II – Roma Capitale; con il sostegno di Fondazione Alta Mane Italia e Institut Ramon Llull; con la collaborazione di Al.Di.Qua Artists, Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi (ENS), Giant, Instituto Cervantes Roma, Unione Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale Roma (UICI), Zerynthia; e con i partner Theatron 2.0, Radio Frammenti, La cantina di Dante, Easylight.
Il progetto, promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Estate Romana 2023-2024”, curato dal Dipartimento Attività Culturali, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.